fbpx

2015 - 2020

Remo Remotti

Storie di un artista quasi famoso.

A cinque anni dalla sua scomparsa, abbiamo voluto raccontare il percorso umano e artistico di Remo Remotti. Come sarebbe piaciuto a lui, senza prenderci troppo sul serio. Uno speciale di sessanta minuti sulle sue molte vite, con le voci di chi lo ha conosciuto.

Per molti rimarrà indissolubilmente il Freud di Sogni d’oro di Nanni Moretti, per altri sarà il predicatore underground di “Mamma Roma”. Oppure l’artista che, alla fine degli anni ’90, ha calcato i palchi romani come una vera rockstar.
Una figura dalle molte vite, umane e artistiche. L’esilio volontario in Perù negli anni ’50, il trasferimento a Milano negli anni ’60 (dove conosce e frequenta il gotha della pittura avanguardista, da Burri a Fontana), l’esperienza berlinese nell’occhio del ciclone della contestazione studentesca. L’esperienza dolorosa del manicomio. Tante diverse prospettive, frutto di una naturale inquietudine e dell’attitudine alla ricerca della propria identità.

Il giorno in cui è scomparso Michele Serra gli ha dedicato un’Amaca in cui esordiva così: “Oggi, a Roma, è morto inspiegabilmente Remo Remotti”. E in effetti aveva colto tutti di sorpresa, nonostante i suoi 90 anni.
Questo progetto vuole rendere a Remotti un piccolo tributo di affetto e riconoscenza attraverso alcuni dei suoi momenti più ispirati e le interviste realizzate con chi lo ha conosciuto e gli ha voluto bene.
Ciao Remo.

previous arrow
next arrow
Slider

LE INTERVISTE

Federica Remotti

Nasce a Roma nel 1989. Da sempre sul set e a teatro per professione e passione della sua famiglia, ha collaborato come segretaria di edizione, assistente alla regia, assistente di produzione cinematografica e televisiva per spot, teatro ed eventi live con Ruvido Produzioni, Fremantle Media, Sky Italia, Regione Lazio, Rai, Mismaonda, La7, Tv2000, Mtv.
Dal 2013 è agente specializzata nei Talent Esordienti per l’agenzia di management artistico Sosia&Pistoia.

H501L

Compositore, musicista elettronico, dj, ideatore ed autore di format radiofonici, con Emilio Loizzo forma nel 1996 un duo elettronico noto come Recycle ed è coautore della celebre “Mamma Roma Addio” con Remo Remotti. Dal 2001 crea con Emilio Loizzo un programma radiofonico chiamato Musica Machina, ora webradio.

https://h501l.bandcamp.com

Massimo Pamio

Poeta e saggista, è direttore del Museo della Lettera d’Amore, museo unico al mondo che è ospitato nel Palazzo Valignani di Torrevecchia Teatina ed è direttore editoriale di Edizioni Mondo Nuovo. Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, per meriti culturali. Ha pubblicato in volume numerose opere; il testo più recente è Sensibili alle forme. Che cos’è l’arte (2019). È stato direttore editoriale delle Edizioni Noubs, con cui ha pubblicato ben 6 libri di Remo Remotti.

Ad un certo punto della mia vita, mi sono accorto di essere un creativo. Per me la creatività è stata un’ancora di salvezza contro i lavori routinari e ripetitivi. La vita è divenire e bloccarla in una situazione statica è contro natura. Bisogna fare un lavoro che ci renda felici e che ci dia gioia di vivere. Bisogna essere pagati per un lavoro che faremmo anche gratis.
Un lavoro che non sia un “lavoro” ma un gioco, un divertimento.

Remo Remotti

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

Ho rubato la marmellata
Iacobelli editore
1983

Donne
Noubs
1999

Diventiamo angeli
Derive e Approdi
2001

Diario segreto di un sopravvissuto
Einaudi
2006

Sto per diventare quasi famoso
Noubs
2008

Sesso da ospizio. Per finire bene.
Noubs
2008

Con Remotti alla ricerca di Dio
Noubs
2009

Il meglio di Remotti
Noubs
2012

Remotti a fumetti
Noubs
2013

Remo Remotti (Catalogo mostra)
Cambi
2014

Remotti di carta (Catalogo mostra)
2016

RINGRAZIAMENTI

Un ringraziamento particolare a Federica Remotti per le immagini di Remo Remotti e a H501L per il brano Pezzo.
Grazie a Gianluca Cicinelli per la consulenza editoriale e a Simone Zulli per il supporto nella realizzazione del podcast.
L’immagine di copertina è di Gabriele Gelsi.

Credits

Progetto editoriale e conduzione: Massimiliano De Ritis
Voce narrante:
Fabio Di Cocco

Contatti

info@benandanti.it